Emilio Isgrò

Artisti

Artista concettuale e pittore – ma anche poeta, scrittore, drammaturgo e regista – Emilio Isgrò è sicuramente uno dei nomi dell’arte italiana contemporanea più conosciuti e prestigiosi a livello internazionale. Ha infatti dato vita a un’opera tra le più rivoluzionarie e originali -nell’ambito delle cosiddette seconde Avanguardie degli anni Sessanta – , che gli ha valso diverse partecipazioni alla Biennale di Venezia e il primo premio alla Biennale di San Paolo. Attivo dal 1966, ha esposto tra gli altri al MoMa di New York, alla Fondazione Peggy Guggenheim di Venezia, alla Biennale d’Arte di Venezia, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, al Mart di Rovereto, al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.

 

Il sogno di Empedocle

Al centro di un giardino di aranci e limoni, con le spalle rivolte all’Etna, sorge un seme, un monoblocco di pietra lavica di sei metri d’altezza, alla cui base sono riportati testi in latino, in greco e in altre lingue. Un percorso, leggermente rialzato rispetto al terreno, realizzato con assi di legno locale, attraversa tutto il giardino in senso longitudinale e accompagna i visitatori alla scoperta del giardino e del suo seme attraverso una strada privilegiata.

 

 

copyrigth Radicepura